In che modo i Soundwalks mi stanno aiutando ad apprezzare l'ambiente circostante: il buon commercio

The best protection against click fraud.

Ascolta!

In questo momento, seduto nel mio appartamento vicino a una finestra aperta, posso sentire le macchine che passano, il cinguettio degli uccelli, il mio vicino al piano di sopra che maneggia i piatti e il ticchettio di un orologio da polso che mia madre mi ha regalato. Mi chiedo quanto di quelle minuzie mi manchi quando non ci provo attivamente, i suoni sembrano così diversi da quelli imponenti che ci si avvicinano ogni giorno: il volume esorbitante di spot televisivi, il ping digitalizzato delle e-mail in arrivo, l'audio troncato di quasi tutti gli altri post su Instagram, un app basata su una sola foto.

Entrambi i tipi di suono popolano i nostri spazi ogni giorno eppure solo uno si sente invadente. Mi sono chiesto se potessimo contrastarli intenzionalmente, o almeno trovare un equilibrio. Si scopre che possiamo.

Coniato negli anni '70 dal compositore e ambientalista canadese R. Murray Schafer, il termine è definito dalla collega compositrice e professoressa Hildegard Westerkamp come "qualsiasi escursione il cui scopo principale è ascoltare l'ambiente". La coppia ha riconosciuto il moderno suoni del giorno sempre più meccanizzati come una minaccia per quelli spesso inosservati, e temevamo che questi ultimi potessero scomparire del tutto se non ascoltiamo, con Attenzione.

Westerkamp ha anche notato che cercare di inserire elementi rumorosi e privi di significato sarebbe infruttuoso (il nostro cervello vuole elaborare informazioni, gente), e invece ha suggerito di prendere il controllo del nostro consumo inconscio, beh, "compensando [ing]".

Le passeggiate sonore possono assumere tutti i tipi di forme. Per i bambini, un gioco di "I Spy" o un elenco di immagini stampato può aiutarli a identificare il loro ambiente. Per gli adulti, una semplice mappa può fare il trucco, anche se possiamo farlo altrettanto facilmente senza meta. La stessa Westerkamp ne ha progettato uno per il Queen Elizabeth Park di Vancouver, incoraggiando i partecipanti a prendere un percorso da il parcheggio, oltre le fontane d'acqua, e verso una cava echeggiante, che fornisce spunti provocatori lungo il percorso.

Ci ricorda che questo concetto non è nuovo; nel corso della storia e ora, ci sono società che vivono in dialogo con la natura e fanno affidamento sulla loro comprensione di essa per sopravvivere. E per le comunità rurali, essere in stretto contatto con la natura è probabilmente la norma. È la nostra consapevolezza che può fare la differenza. In ambienti sempre più industrializzati, una passeggiata sonora può fungere da forma di meditazione o movimento.

Sebbene possa sembrare controintuitivo, la tecnologia può anche essere incorporata tramite cuffie e tour audio preregistrati. La compositrice vincitrice del Premio Pulitzer Ellen Reid ha realizzato opere musicali per spazi naturali dalla California alla Grecia in cui la musica che l'utente ascolta è dettata dal percorso che intraprende. E Gesso, un'app attivata dal GPS, guida gli ascoltatori attraverso le città con contenuti audio basati sulla loro posizione.

Il mio fidanzato adora fare passeggiate per schiarirsi la mente. Preferisco un pisolino ma, ahimè, questo a quanto pare non costituisce un'escursione. Quindi vado via.

Nel tentativo di connettermi veramente con la natura e nient'altro, ho deciso di fare la mia prima passeggiata sonora nel mio quartiere senza il mio cellulare, AirPods, terrier facilmente distratto o una mappa. Ho portato solo un taccuino e una penna per non fare affidamento sul mio declino capacità di concentrazione.

In primo luogo, ascolto me stesso - il mio stesso corpo - e sono sorpreso di come si muova silenziosamente; Posso solo dare credito ai miei genitori per non avermi permesso di trascinare i piedi quando ero più giovane! Camminando per la mia strada residenziale, sono sbalordito da quanto sembri tranquilla; Sento le ali di un grande uccello sbattere sopra di me, girarmi per vederlo decollare da una linea elettrica e mi chiedo se sarei mai stato abbastanza vigile da sentire un tale suono, senza una simile camminata.

Ma dopo aver svoltato in una grande arteria, sono sbalordito (e poi infastidito) da quanto poco si possa sentire attraverso tutti i veicoli e le macchine. Le auto si fermano con uno stridio dei freni, il rombo della loro successiva accelerazione. Il segnale acustico di avvertimento e continuo dei camion della spazzatura, i segnali di "passeggiata" e gli allarmi delle auto. Soffiatori per foglie e strumenti per l'abbellimento. Scoppi e fragori di costruzioni vicine. "Rosa Parks" di OutKast che si riversa sul marciapiede da un altoparlante di un caffè. E quando provo una volta a chiudere gli occhi per rilevare il suono più lontano possibile, una sirena inizia a gemere così presto che è quasi comico.

Comprendo immediatamente la preoccupazione dei compositori per l'onnipresenza dell'automazione. Sono sbalordito da quanto sia tutto naturale

Mi ritrovo quasi inconsciamente a muovermi verso spazi che ricordo di essere più euforici. Tornando indietro in una strada residenziale, sento una conversazione di passaggio tra amici e provo un senso di sollievo. Sento il reggaeton suonare da un camion Amazon. Penso di sedermi su una panchina in un parco per cani, ma ricordo che indosso pantaloni bianchi. (Questo è il mio male.) Ma, alla fine, il cinguettio degli uccelli è di nuovo il ronzio principale.

Avevo programmato di camminare solo per 20 minuti, ma non sono tornato a casa fino a più di mezz'ora dopo. La mia prima vera passeggiata sonora e avevo già scoperto dei suoni che posso identificare senza vederli: una foglia caduta che si muove come un'erbaccia lungo una strada. Suoni che posso discernere solo grazie alla vista: un porta abiti che soffia nella brezza sopra la spalla di un cliente. I suoni che pensavo potessero emanare ma non l'hanno fatto: un bulbo di fiori di jacaranda che colpisce il suolo dopo essere fluttuato da un albero.

La mia prima passeggiata ha chiarito quali suoni non mi piacciono e quali cerco. Desideravo ardentemente risate umane, acqua gorgogliante e cuccioli ansimante. Foglie fruscianti e battute da caffetteria. Ha rafforzato (e spiegato) il mio amore per i parchi. E da allora ne ho fatti molti altri.

Schafer paragona il mondo a un'enorme composizione miracolosa, e noi compositori. "Possiamo migliorarlo o possiamo distruggerlo", ha dice. “Possiamo aggiungere più rumori o possiamo aggiungere suoni più belli. Dipende tutto da noi".

Pronto a fare la tua personale passeggiata sonora? Sentiti libero di sdraiarti nel tuo soggiorno o nel tuo parco locale e vedere cosa puoi scoprire. Ecco alcune domande, modificate per questo pezzo utilizzando la Queen Victoria di Westerkamp richiede—per aiutarti a iniziare:

  • Ascolta i suoni vicini. Cosa senti?

  • Senti dei suoni continui?

  • Senti dei suoni intermittenti o discreti?

  • Ascolta i suoni in lontananza. Cosa senti?

  • Ci sono suoni tipici del paesaggio sonoro? Ce n'è qualcuno che sembra non appartenere lì?

  • Quali relazioni puoi trovare tra una forma e i suoi suoni?

Per un catalogo completo di soundwalk, vai qui!

C'è del buono nel mondo: Cullen Schwarz, co-fondatore di DoneGood — The Good Trade

Incontra Cullen Schwarz di DoneGoodCullen Schwarz era nelle prime fasi della costruzione di una carriera in politica quando decise di fare un salto. Da sempre appassionato di catene di approvvigionamento di produzione e pratiche commerciali etiche...

Leggi di più

Guida della città sostenibile: 10 posti dove stare, mangiare e fare acquisti a Toronto, in Canada: il buon commercio

La guida del viaggiatore sostenibile alla città più grande e diversificata del Canada!Una delle nostre località di viaggio internazionali preferite nelle vicinanze, Toronto, in Canada, si sta rapidamente affermando come una delle migliori città ve...

Leggi di più

6 musicisti femministi da vedere dal vivo quest'anno: il buon commercio

Tutte le donne, che sono indipendentiAlza le mani verso di me- Il figlio del destinoSiamo entusiasti di avere film come e sul grande schermo, che mostrano quanto sono toste le donne. Siamo ugualmente entusiasti di vedere le donne che lo prendono c...

Leggi di più