Quali prove ci sono per l'esistenza di Sasquatch?

click fraud protection

Il Nord America ha il suo mostro. Mentre la Scozia ha il suo serpente marino di Loch Ness e l'Himalaya ha il suo abominevole uomo delle nevi o Yeti, il Nord America rivendica Sasquatch o, come è stato soprannominato, Bigfoot. Sasquatch - un uomo/scimmia alto da 7 a 8 piedi - è stato avvistato in Nord America per secoli. Prima dell'invasione europea, i nativi americani conoscevano molto bene questo "gigante peloso" che viveva nel deserto.

Uno dei primi avvistamenti registrati di Sasquatch da parte di un uomo bianco avvenne nel 1811 vicino a quella che oggi è Jasper, in Alberta, da un commerciante di pellicce di nome David Thompson. Da allora ci sono stati molti avvistamenti della creatura nel Canada occidentale e in molti stati degli Stati Uniti, in particolare il nord-ovest del Pacifico, l'Ohio e persino a sud fino alla Florida, dove la bestia che abita nella palude è conosciuta come Skunk Ape.

Sasquatch è solo una leggenda o una realtà straordinariamente sfuggente? Quali sono le prove? I resoconti personali degli avvistamenti sono abbondanti e meritano peso a causa del loro numero. Le prove fisiche, come impronte e campioni di capelli, sono più rare e le registrazioni su film e video ancora più rare. Diamo uno sguardo ad alcune delle migliori - e sempre controverse - prove dell'esistenza di Sasquatch.

Impronte

Non si chiama Bigfoot per niente. Ci sono state più di 900 impronte attribuite a Bigfoot raccolte nel corso degli anni, con una lunghezza media di 15,6 pollici. La larghezza media è di 7,2 pollici. Questo è un grande piede. In confronto, il piede di un giocatore di basket di 7 piedi e 3 pollici - una rarità, per non dire altro - è lungo 16,5 pollici ma largo solo 5,5 pollici.

Tra il 1958 e il 1959, Bob Titmus e altri trovarono numerose tracce di Bigfoot nell'area di Bluff Creek, dove diversi anni dopo fu girato il famoso film Patterson/Gimlin.

Nel 1988, il biologo della fauna selvatica John Bindernagel dell'isola di Vancouver ha trovato enormi impronte nella neve e ha sentito un richiamo "whoo-whoo whoop" nei boschi. Le sue prove includono impronte umane da 16 pollici trovate nel parco provinciale di Strathcona durante le escursioni. Inoltre, Bindernagel ha detto di aver sentito una strana chiamata da scimmia nella capanna di un amico vicino a Comox Lake nel 1992. Bindernagel ha detto che non conosce nessun'altra creatura in Nord America che fa una chiamata del genere, e crede che fosse un Sasquatch che cercava di comunicare con i suoi simili.

Abitazioni e tombe

Sebbene non siano in alcun modo verificati o autenticati, ci sono state affermazioni di scoperte di abitazioni Sasquatch e persino siti di sepoltura:

Dallas Gilbert dice di aver avuto diversi incontri con Bigfoot, ma la sua affermazione più controversa è quella di una possibile comunità e luogo di sepoltura di Bigfoot. La storia di Gilbert è indebolita dalla sua riluttanza a rivelare l'esatta posizione del sito. Tuttavia, ha detto I tempi quotidiani di Portsmith, Ohio, "Ci sono posti dove puoi vedere i segni territoriali e gli scatti che la creatura ha fatto sugli alberi. Ci sono persino baldacchini e archi fatti di alberi sotto i quali può dormire." Il luogo di sepoltura è contrassegnato da una pietra, secondo Gilbert. "Sembra quasi una lapide", ha detto Gilbert. "Puoi vedere i contorni degli occhi, della testa e dei denti della creatura." Nessun cadavere o altri resti sono stati recuperati nell'area, quindi tutto ciò che abbiamo è la parola di Gilbert su queste affermazioni.

Nel 1995, Terry Endres e due amici stavano facendo ricerche in un'area nota per gli avvistamenti di Bigfoot per uno spettacolo televisivo via cavo locale. Si imbatterono in una grande struttura a forma di cupola fatta di rami e cespugli. Era abbastanza grande da contenere tre uomini adulti e ovviamente non era un evento naturale.

Suoni

Non molte persone hanno sentito le grida e gli ululati solitari e agghiaccianti di Bigfoot. Ma quelli che hanno e conoscono i suoni della natura selvaggia, dicono che è un suono indimenticabile come nessun altro.

Outdoorsman Bill Monroe, scrittore per il Portland dell'Oregon, ha raccontato la sua esperienza in un articolo per il giornale. Monroe era a caccia di alci quando il silenzio del tardo pomeriggio fu rotto da un suono inquietante. "L'assordante grido, soffocamento, eruttazione gemito dalla cresta era agghiacciante." scrisse. "Il tipo di urlo che fa correre le madri per trovare i propri figli. Il tipo di urlo che nessun puma o orso potrebbe mai spremere dalla loro gola... a meno che non fosse l'ultimo. Perforante, echeggiante, gutturale; un'unica, orribile creazione acuta e tuttavia gutturale, disumana e innaturale di Steven Spielberg che ti fa accapponare la pelle."

Nel 1984, Bruce Hoffman stava cercando l'oro vicino al fiume Clackamas. Ha raccontato all'investigatore Greg Long questa storia: "Ho dovuto parcheggiare a un paio di centinaia di metri dal fiume, e ho dovuto camminare un po' indietro verso il piccolo ruscello che scorreva nel fiume. E appena prima di arrivare al piccolo affluente, direi da un ottavo di miglio a un quarto di miglio di distanza, giù nei boschi ho iniziato a sentire questo grido, o una chiamata. Il suono aveva un tono di base, un suono muscolare, e il suono diventava forte. Potevi sentire come saliva attraverso gli alberi e fino al cielo. Il suono ha viaggiato per circa tre o quattro miglia fino alla cresta delle montagne. Potevi sentire il suono colpire la montagna".

Odori

Invariabilmente, l'avvistamento di un Sasquatch è accompagnato da un odore molto forte e molto fetido.

Nel giugno 1988, Sean Fries era in campeggio sulla diramazione nord del fiume Feather in California. "Sono salito nella mia tenda e mi sono sdraiato sul letto. Lascio correre i miei cani perché stanno sempre vicino al campo. Ho iniziato ad appisolarmi quando all'improvviso mi sono svegliato. Era un silenzio morto - niente grilli, niente, ei miei cani sono entrati di corsa nella mia tenda tremando. Presi il fucile e la torcia e uscii dalla tenda. Non riuscivo a vedere nulla, ma avevo quella sensazione di essere osservato. Poi ho sentito dei passi molto pesanti proprio dietro di me tra gli alberi. C'era anche un odore molto strano, quasi come un incrocio tra una puzzola e qualcosa di morto. Questa cosa ha fatto il giro del mio campeggio tutta la notte."

avvistamenti

Non mancano gli avvistamenti di Bigfoot, alcuni sono più avvincenti di altri e suonano più autentici. Ecco alcuni esempi, da persone esperte all'aria aperta, che danno credito alla leggenda:

Clayton Mack, un nativo americano della Nazione Nuxalk, conosce la natura selvaggia canadese e le sue creature così come qualsiasi uomo vivo. Un rispettabile cacciatore di orsi grizzly per 53 anni, Mack racconta questa storia: "Stavo pescando a Kwatna tutto me stesso in agosto. Avevo una barca di 30 piedi con un motore monocilindrico. Sono arrivato a Jacobson Bay, a circa 15 miglia da Bella Coola, quando ho visto qualcosa sul bordo dell'acqua. Era come in ginocchio e potevo vedere la sua schiena che si gonfiava sulla spiaggia. Sembrava che stesse sollevando rocce o forse scavando vongole. Ma non c'erano vongole lì. Ho girato la barca proprio verso di lui. Volevo scoprire cos'era.

"Per un po' ho pensato che fosse un orso grizzly, una specie di pelo chiaro sulla nuca come un marrone chiaro. Mi sono avvicinato a lui a quasi 75 metri per dare una buona occhiata. Si alzò sulle zampe posteriori, dritto come un uomo e io lo guardai. Mi stava guardando. Accidenti, non sembra un orso, ha le braccia come un essere umano, aveva le gambe come un essere umano e ha una testa come noi. Continuo ad avanzare verso di lui.

"Ha iniziato ad allontanarsi da me camminando come un uomo su due gambe. Era alto circa otto piedi. Raggiunse alcuni tronchi alla deriva, si fermò e mi guardò. Si guardò alle spalle per vedermi. L'orso grizzly non lo fa, non ho mai visto un grizz correre sulle zampe posteriori in quel modo e non ho mai visto un orso grizzly guardarsi alle spalle in quel modo. Ero proprio vicino alla spiaggia adesso. Salì su quei tronchi alla deriva e camminò nel legno. Ho calpestato quei tronchi come fa un uomo. Lo guardai mentre saliva un po' più in alto sulla collina. Il vento mi ha portato verso la spiaggia, quindi ho fatto retromarcia e ho continuato ad andare a Kwatna Bay".

Nel 1995, Paul Freeman, un veterano cacciatore di Bigfoot, Bill Laughery, un ex guardiacaccia, ha seguito il suono di strane urla che sono state udite nelle Blue Mountains del sud-est dello stato di Washington. Insieme a Wes Summerlin, un residente locale, si sono recati in un'area in cui erano state trovate tracce di Bigfoot. In una radura, gli uomini hanno trovato diversi piccoli alberi contorti, spezzati e gocciolanti linfa. Catturati sugli alberi c'erano grandi ciuffi di lunghi capelli neri e castani (vedi sotto). Videro una creatura simile a una scimmia di due metri e udirono le urla di altri due. Hanno osservato la creatura attraverso un binocolo a una distanza di 90 piedi, mangiando violette gialle di legno. Gli inseguitori hanno anche trovato escrementi lunghi da due a cinque pollici, pieni di formiche carpentiere mezze mangiate e alberi caduti che erano stati fatti a pezzi per le formiche all'interno.

Campioni di capelli

Ciuffi e ciocche di capelli che si pensa provengano da Sasquatch non hanno aggiunto al peso delle prove per la realtà della creatura. La maggior parte dei campioni di capelli testati si è rivelata quella di orsi o altri non primati. Campioni promettenti furono ottenuti nel 1995 da Freeman, Laughery e Summerlin.

I campioni di capelli raccolti dai tre uomini sono stati inviati alla Ohio State University per l'analisi del DNA. il dottor W. Henner Fahrenbach "ha determinato microscopicamente che i capelli sembravano provenire da due individui della stessa specie, che... differiva per colore, lunghezza e ciclo di crescita dei capelli tra i due set, non era stato tagliato ed era indistinguibile dai capelli umani da qualsiasi criterio."

Alla fine, i test sono stati inconcludenti. I ricercatori hanno affermato che "il DNA estratto sia dal fusto del capello che dalle radici (capelli dimostrabilmente freschi) era troppo frammentato per consentire il sequenziamento genico".

Foto e video

Fotografie, filmati e video di Sasquatch sono estremamente rari. Nel peggiore dei casi, sono torbidi, confusi e inconcludenti. Nella migliore delle ipotesi, quando sono chiari, sono molto controversi e sospettati di essere bufale.

Il film di Patterson/Gimlin è di gran lunga il filmato più famoso e più scrutato mai girato su Bigfoot. Roger Patterson e Robert Gimlin hanno girato il filmato nel 1967 con una fotocamera da 16 mm durante una spedizione a trova la creatura sfuggente nell'area di Bluff Creek della Six Rivers National Forest nel nord California. Grandi impronte erano state trovate in questa regione negli anni precedenti. Il dibattito tra vari "esperti" sull'autenticità del film è in corso da 30 anni. Negli ultimi anni alcune persone si sono fatte avanti per affermare di aver partecipato alla bufala del film, ma anche la loro testimonianza è stata messa in discussione. (Vedi "No, Bigfoot NON è morto")

Nel settembre 1998, David Shealy ha scattato 27 fotografie della creatura alta 7 piedi nelle Everglades. "Sono stato seduto sull'albero per circa due ore ogni notte negli ultimi otto mesi", ha detto Shealy. "Mi sono appisolato per un po', e quando mi sono svegliato, l'ho visto arrivare dritto verso di me. All'inizio pensavo fosse un uomo, ma poi ho capito che era la scimmia puzzola." Shealy seguì le tracce dell'animale. e ha fatto quella che ha detto potrebbe essere la più grande scoperta di una scimmia puzzola: le piccole impronte che dice sembrano provenire da un cucciolo di puzzola scimmia. Shealy ora stima che ci siano tra le nove e le 12 scimmie puzzola che vagano per le Everglades e ha detto che la maggior parte delle persone che hanno avvistato la creatura di solito le vede in gruppi di tre o quattro.

Contatto

Ci sono pochissimi casi di contatto ravvicinato o fisico con Sasquatch. E molti che sono stati segnalati sono abbastanza sospetti:

Stan Johnson afferma di essere uno di questi "contattati". Stan dice di aver incontrato per la prima volta l'uomo selvaggio alto 7 piedi quando era un ragazzo vicino a casa sua negli Ozarks. Ogni giorno dopo la scuola, Stan dice che avrebbe incontrato il Sasquatch nei boschi e avrebbe parlato con lui. Da allora, ha avuto molti altri incontri e crede che la creatura provenga da un'altra dimensione. Quella di Johnson è una storia strana, strana.

Che cosa significa la frase TTYL?

Se hai mai visto le lettere TTYL alla fine di un messaggio di testo, chat o DM, potresti chiederti perché. Che cosa significa l'acronimo TTYL? TTYL sta per:Parliamo più tardi Come viene utilizzato TTYL Nusha Ashjaee / Lifewire TTYL esprime "arriv...

Leggi di più

I 7 migliori meme "No" che dovresti usare

Nessun meme è un modo per dire "no" in modo creativo. C'è una serie di punti fermo senza meme con Grumpy Cat, cani sciocchi, personaggi dei fumetti, un cattivo malvagio e un irritabile giudice di talent show. Quando hai bisogno di un modo soddisf...

Leggi di più

La vera storia di fantasmi della strega campana

Adams, Tennessee, nel 1817 fu il luogo di uno dei fantasmi più famosi della storia americana - così bene noto che alla fine ha attirato l'attenzione e poi il coinvolgimento di un futuro presidente degli Stati Uniti Stati. Conosciuta come The Bel...

Leggi di più