Cosa sappiamo delle visioni sul letto di morte?

click fraud protection

Vicino al momento di Morte, apparizioni di amici e cari defunti sembrano scortare i moribondi dall'altra parte. Tali visioni sul letto di morte non sono solo roba da storie e film. Sono, infatti, più comuni di quanto si possa pensare e sono sorprendentemente simili tra nazionalità, religioni e culture. Istanze di queste visioni inspiegabili sono state registrate nel corso della storia e rappresentano una delle prove più convincenti della vita dopo la morte.

Studio delle visioni sul letto di morte

Aneddoti sul letto di morte visioni sono apparsi nella letteratura e nelle biografie nel corso dei secoli, ma è stato solo nel XX secolo che l'argomento ha ricevuto uno studio scientifico. Uno dei primi ad esaminare seriamente l'argomento fu Sir William Barrett, professore di fisica al Royal College of Science di Dublino. Nel 1926 pubblicò una sintesi delle sue scoperte in un libro intitolato "Death Bed Visions". In molti casi che ha studiato, ha scoperto alcuni aspetti interessanti dell'esperienza che non sono facili spiegato:

  • Non era raro che le persone morenti che avevano queste visioni identificassero amici e parenti che pensavano fossero ancora vivi. Ma in ogni caso, secondo Barrett, si scoprì in seguito che queste persone erano morte. (Ricorda, le comunicazioni allora non erano quelle che sono oggi, e potrebbero volerci settimane o addirittura mesi per sapere che un amico o una persona cara era morta.)
  • Barrett trovava curioso che i bambini esprimessero abbastanza spesso sorpresa per il fatto che gli "angeli" che vedevano nei momenti di morte non avevano ali. Se la visione in punto di morte è solo un'allucinazione, un bambino non vedrebbe un angelo come è spesso raffigurato nell'arte e nella letteratura, con grandi ali bianche?

Ricerche più approfondite su queste misteriose visioni sono state condotte negli anni '60 e '70 dal Dr. Karlis Osis dell'American Society for Psychical Research. In questa ricerca, e per un libro pubblicato nel 1977 dal titolo "At the Hour of Death", Osis ha considerato migliaia di casi di studio e intervistato più di 1.000 medici, infermieri e altri che hanno partecipato al moribondo. Il lavoro ha trovato alcune affascinanti consistenze:

  • Sebbene alcune persone morenti riferiscano di aver visto angeli e altre figure religiose (e talvolta anche figure mitiche), la stragrande maggioranza afferma di vedere persone familiari che erano precedentemente morte.
  • Molto spesso, gli amici e i parenti visti in queste visioni esprimono direttamente che sono venuti per aiutarli a portarli via.
  • Il morente è rassicurato dall'esperienza ed esprime grande felicità con la visione. Contrasta questo con la confusione o la paura che una persona non morente proverebbe nel vedere un "fantasma". Anche i morenti sembrano abbastanza disposti ad andare con queste apparizioni.
  • L'umore della persona morente, anche lo stato di salute, sembra cambiare. Durante queste visioni, una persona un tempo depressa o in preda al dolore viene sopraffatta dall'euforia e momentaneamente alleviata dal dolore fino a quando la morte non colpisce.
  • Le persone che hanno queste esperienze non sembrano avere allucinazioni o essere in uno stato alterato di coscienza; piuttosto, sembrano essere abbastanza consapevoli del loro ambiente e delle condizioni reali.
  • Che il morente creda o meno nell'aldilà è irrilevante; l'esperienza e le reazioni sono le stesse.

Le visioni sul letto di morte sono realtà o fantasia?

Quante persone hanno visioni in punto di morte? Questo è sconosciuto poiché solo il 10% circa delle persone morenti è cosciente poco prima della loro morte. Ma di questo 10 percento, si stima, tra il 50 e il 60 percento di loro sperimenta queste visioni. Le visioni sembrano durare solo circa cinque minuti e sono viste principalmente da persone che si avvicinano gradualmente alla morte, come coloro che soffrono di ferite potenzialmente letali o malattie terminali.

Quindi cosa sono le visioni sul letto di morte? Come possono essere spiegati? Sono allucinazioni prodotte da cervelli morenti? Deliri prodotti dai farmaci nei sistemi dei pazienti? O potrebbero le visioni degli spiriti essere esattamente quello che sembrano: un comitato di benvenuto di cari defunti venuti per facilitare il passaggio alla vita su un altro piano di esistenza?

Carla Wills-Brandon tenta di rispondere a queste domande nel suo libro, "Un ultimo abbraccio prima di partire: il mistero e il significato delle visioni sul letto di morte", che include molti account moderni.

Potrebbero essere creazioni del cervello morente, una sorta di sedativo autoindotto per facilitare il processo di morte? Sebbene questa sia una teoria offerta da molti nella comunità scientifica, Wills-Brandon non è d'accordo. "I visitatori delle visioni erano spesso parenti defunti che venivano a offrire sostegno alla persona morente", scrive. "In alcune situazioni, i moribondi non sapevano che questi visitatori erano già morti". In altre parole, perché il cervello morente produce solo visioni di persone che sono morte, indipendentemente dal fatto che la persona morente sapesse che erano morte o no?

E per quanto riguarda gli effetti dei farmaci? "Molti degli individui che hanno queste visioni non assumono farmaci e sono molto coerenti", scrive Wills-Brandon. "Anche coloro che assumono farmaci riferiscono queste visioni, ma le visioni sono simili a quelle che non assumono farmaci".

La migliore prova per le visioni del letto di morte

Potremmo non sapere mai se queste esperienze sono veramente paranormali, questo fino a quando anche noi non usciamo da questa vita. Ma c'è un aspetto di alcune visioni sul letto di morte che è più difficile da spiegare e dà più credito all'idea che siano vere visite di spiriti. Dall'altra parte." In rare occasioni, le entità spirituali vengono viste non solo dal paziente morente, ma anche da amici, parenti e altri presenti!

Secondo un caso documentato nell'edizione del febbraio 1904 del Journal of the Society for Psychic Research, un'apparizione sul letto di morte è stata vista da una donna morente, Harriet Pearson, e da tre parenti che erano nella stanza. Due testimoni presenti a un ragazzo morente hanno affermato indipendentemente di vedere lo spirito di sua madre al suo capezzale.

In che modo i morenti e i loro parenti beneficiano delle visioni sul letto di morte

Indipendentemente dal fatto che il fenomeno delle visioni sul letto di morte sia reale o meno, l'esperienza è molto spesso benefica per le persone coinvolte. Nel suo libro"Visioni di separazione", scrive Melvin Morse che le visioni di natura spirituale possono dare potere ai pazienti morenti, facendoli capire che hanno qualcosa da condividere con gli altri. Inoltre, queste visioni riducono drasticamente o rimuovono completamente la paura di morire nei pazienti e stanno guarendo enormemente i parenti.

Carla Wills-Brandon crede che le visioni sul letto di morte possano aiutare a cambiare il nostro atteggiamento generale nei confronti della morte. "Molte persone oggi temono la propria morte e hanno difficoltà a gestire la scomparsa dei propri cari", dice. "Se riusciamo a riconoscere che la morte non è nulla da temere, forse saremo in grado di vivere la vita più pienamente. Sapere che la morte non è la fine potrebbe risolvere alcune delle nostre difficoltà sociali basate sulla paura".

20 Maxine Card divertenti e sarcastiche per ogni occasione

20 Maxine Card divertenti e sarcastiche per ogni occasione attraverso www.facebook.com/maxine.HMK, LIC Dimentica il gatto scontroso; Maxine era la patrona originale dei cattivi atteggiamenti! Se hai mai esaminato la sezione dei segni distintivi ...

Leggi di più

Citazioni presidenziali divertenti: ingegno e saggezza dei presidenti

 Guarda anche:Citazioni presidenziali stupide "Voglio che tu sappia che anche io non farò dell'età un problema di questa campagna. Non ho intenzione di sfruttare, per scopi politici, la giovinezza e l'inesperienza del mio avversario." --Ronald Rea...

Leggi di più

Citazioni Dumb Mitt Romney

Guarda anche:• Le citazioni più pazze di Donald Trump• I meme più divertenti di Donald Trump• I migliori cartoni animati di Mitt Romney1. "C'è il 47 percento delle persone che voteranno per il presidente, qualunque cosa accada. Va bene, c'è il 47 ...

Leggi di più